Cucina

Angolo cottura: 5 consigli salvaspazio per arredare!

By 8 Novembre 2018 No Comments

Spesso quando si acquista casa si finisce per dover accettare dei compromessi: trovarne una che possieda tutte le caratteristiche che desideriamo è veramente difficile. Nel mio caso ad esempio, ho dovuto rinunciare ad una cucina separata, a favore di un soggiorno con angolo cottura.
Si tratta di una rinuncia abbastanza importante per me che amo cucinare e collezionare tazze, contenitori, tovagliette all’americana e chi più ne ha ne metta.
Come arredare un angolo cottura senza rinunciare ad avere i giusti spazi per cucinare in tutta comodità?

Ecco alcuni consigli che ho messo in pratica nella mia casa:

1. Fatti aiutare da un arredatore per sfruttare al massimo ogni centimetro che hai a disposizione per il tuo angolo cottura: io mi sono rivolta a Centro Veneto del Mobile e in loro ho trovato grande professionalità e competenza. A differenza di altri mobilifici, con loro non ho dovuto rinunciare a nessun elettrodomestico, ho avuto la penisola dei miei sogni e molto spazio in cui riporre tutte le mie cose.

2. Per quanto capiente, nel tuo angolo cottura non riuscirai a riporre tutto: è per questo motivo che devi fare molta attenzione anche all’arredamento del soggiorno. Invece di acquistare un semplice tavolino per la televisione, opta per una parete attrezzata e invece delle mensole, scegli scaffali chiusi, nei quali poter riporre il servizio buono, i calici, il tostapane, ecc.. Nel mio caso ho potuto sfruttare il lungo corridoio d’ingresso che conduce al living. Ho acquistato ben cinque librerie Billy di IKEA e ci ho messo il mondo. In questo modo è come se avessi un prolungamento vero e proprio della mia cucina!

3. Scegli pentole ed elettrodomestici salva spazio: la mia batteria da 14 pezzi di Lagostina ha i manici completamente removibili ed essendo impilabili tra di loro, occupano pochissimo spazio nel cassettone. Per quanto riguarda gli elettrodomestici invece ho scelto un robot da cucina multifunzione: frullatore, tritatutto, macina e molto altro in un unico attrezzo.

pentole-lagostina-angolo-cottura

La mia batteria Logostina, su Amazon a 90€

4. Fai un’attenta selezione dei tuoi strumenti e accessori per la cucina: tieni solo quelli di cui hai bisogno veramente. Quante occasioni avrai per utilizzare il servizio buono da 18? Dell’estrattore di succhi invece? Io, ad esempio, ho optato per la linea classica di piatti di IKEA e ne ho acquistati 8 pezzi ciascuno, di cui 2 sono quelli che utilizzo quotidianamente essendo noi una coppia. Stesso discorso per i bicchieri e le posate. L’unica cosa a cui non riesco a rinunciare sono le tazze e le ciotoline per l’aperitivo con cui mi diverto ad apparecchiare la tavola quando ho ospiti!

5. Non rinunciate ad un elemento “separatore” tra angolo cottura e sala. Lo so, certe volte i metri quadri proprio non lo permettono ma insistete con l’arredatore per farvi inserire un elemento che delimiti anche solo parzialmente le due zone. La scelta migliore a mio avviso è sicuramente una penisola/isola. Molti a suo tempo me la sconsigliarono perché considerata ingombrante, ma sono invece contentissima di averla inserita. Oltre a delimitare l’angolo cottura, mi fornisce un ulteriore punto di appoggio, evitando in questo modo di ricorrere sempre all’unico tavolo di casa. Utile no?

penisola-cvm-angolo-cottura

Angolo cottura con penisola, Centro Veneto del Mobile

E voi come avete arredato il vostro angolo cottura? Avete dei consigli da darmi? Li attendo con ansia!

Leave a Reply